ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Con il Piano strategico “Grandi progetti Beni culturali” sono 132 i milioni di finanziamento

GV

Il Consiglio superiore dei Beni culturali hanno dato parere favorevole al Piano strategico “Grandi progetti Beni culturali” proposto dal ministro Dario Franceschini. Sono 17 gli interventi individuati dal Piano che vanno a sommarsi ai 18 interventi della Programmazione strategica nazionale del Mibact approvata anch’essa pochi giorni fa dal Consiglio superiore dei Beni culturali. Totale dei finanziamenti: 132 milioni.

“Continua l’operazione di investimento in cultura e turismo anche in questo caso si tratta di interventi straordinari e di grande portata che rispondono a una visione strategica che vede nella cultura il motore per la crescita del Paese. La cultura e’ una delle leve fondamentali per la crescita economica e lo sviluppo dei territori” ha dichiarato il ministro Franceschini.

Numerosi gli obiettivi del piano: dalla valorizzazione alla messa in sicurezza, al restauro sia delle aree archeologiche sia dei musei; ma anche il recupero di edifici demaniali da destinare all’incremento degli spazi dei musei e delle biblioteche. Promuovere interventi territoriali per lo sviluppo sociale e turistico.

L’aveva annunciato il Ministro Franceschini che “ Napoli diventerà la capitale del turismo mondiale nei prossimi 10 anni” e così è stato. La regione Campania è la maggiore beneficiaria dei Finanziamenti, ben 35 milioni di euro. Dalla riqualificazione della Reggia di Carditello per 7 milioni, alla riqualificazione del Parco della Reggia di Caserta e a quello di Capodimonte (134 ettari di parco circostanti la reggia borbonica costituiti da oltre 400 varietà di alberi secolari), ciascuno con 7 milioni. Quattro milioni di euro per le Catacombe di Napoli al Rione Sanità e tre milioni per la realizzazione di una parte della Giffoni Multimedia Valley.

Dal Piano strategico ‘Grandi progetti Beni culturali’, per le altre regioni, arrivano 2 milioni di euro per il Museo del Fumetto di Lucca, un milione e mezzo per la Casa dei cantautori liguri a Genova e quattro per il restauro e la valorizzazione del parco e del castello Miramare di Trieste. A Tivoli andranno 13 milioni di euro per la messa in sicurezza, conservazione, restauro e valorizzazione del Santuario di Ercole vincitore. A Roma sono destinati 10 milioni per il tunnel di collegamento tra il Planetario e le Terme di Diocleziano. Cinque milioni di euro per il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria e 500mila euro per il museo archeologico Domenico Ridola di Matera.

Con questi investimenti sale a oltre 3 miliardi di euro il valore dei cantieri della cultura attualmente in corso sul territorio nazionale.