ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Una partnership triennale tra la Galleria Borghese ed il Gruppo Fendi

Maria Rosaria Pastorelli

E’ stata annunciata nei giorni scorsi una partnership triennale tra la Galleria Borghese ed il gruppo Fendi che si concretizza in un progetto che prevede la costituzione di un centro di ricerca  su Caravaggio, promosso e divulgato attraverso un programma espositivo internazionale sull’artista e il sostegno per tre anni consecutivi alle mostre che avranno luogo presso la Galleria Borghese.

La Galleria Borghese conserva nella sua collezione il corpus pittorico più consistente e cronologicamente meglio rappresentato di Caravaggio, costituendo il paradigma ideale per lo sviluppo di un progetto organico di studio di tutta la carriera del pittore: ed è da questa condizione di eccezionalità collezionistica preservatasi nei secoli che è nato il progetto Caravaggio Research Institute, ideato dal Direttore della Galleria Borghese, Anna Coliva e supportato da FENDI.

In particolare il piano di lavoro prevede la costituzione presso la Galleria Borghese di un centro di studi, diagnostica e ricerca storico-artistica su Caravaggio e sulla sua opera, che sia il più completo esistente così da proporsi come il riferimento primario per la ricerca caravaggesca a livello mondiale. Il progetto si completa con la creazione di una piattaforma digitale che rappresenti la più esaustiva banca dati online relativa al Caravaggio, per informazioni e aggiornamenti bibliografici, documentari, archivistici, filologici, storiografici, iconografici, dotata di un corredo diagnostico in forma digitale. La consultazione del database attraverso un’innovativa piattaforma digitale espressamente concepita prevederà livelli di accesso differenziati: ai dati generali e pienamente condivisibili potranno accedere tutti; alle informazioni di interesse strettamente specialistico potranno accedere studiosi e tecnici che facciano richiesta motivata; si prevede infine un terzo livello di accesso, riservato esclusivamente agli operatori e ai partner nazionali e internazionali del progetto. Consultando il database caravaggesco alla ricerca di informazioni, si potrà conoscere per ciascuna opera, in tempi rapidissimi, foto, tecnica esecutiva, datazione, dimensioni, provenienza, mostre in cui sia stata esibita, bibliografia, scheda sulla storia conservativa, immagini e reports scritti su molteplici esami diagnostici nonché data dell’ultimo aggiornamento effettuato sui dati riportati.

Per divulgare tale progetto innovativo di ricerca, la Galleria Borghese e FENDI hanno concepito un programma espositivo sull’artista che approderà, nel corso di tre anni, in luoghi di massima importanza ed eccellenza: dagli Stati Uniti all’Oriente. La prima tappa della mostra sarà a partire dal 21 novembre 2017 al Getty Museum di Los Angeles che ospiterà infatti per la prima volta tre opere di Caravaggio provenienti dalla Galleria Borghese: il San Girolamo, il Giovane con canestro di frutta e il David con la testa di Golia.

Invece, per quanto riguarda la partnership triennale la prima mostra della Galleria Borghese che FENDI supporterà sarà la grande monografica dedicata a Gian Lorenzo Bernini, genio tutelare del luogo e figura più rappresentativa del Barocco a Roma. La mostra sarà inaugurata il prossimo 31 ottobre restando aperta al pubblico dal 1 novembre 2017 al 4 febbraio 2018.