ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Torna la più famosa commedia fantastica. Sogno di una notte di mezza estate di Mendelssohn

Al Teatro Nazionale va in scena  Sogno di una notte di mezza estate, dal 24 marzo fino a venerdì 27 (ore 11) nelle matinée dedicate alle scuole, sabato 28 (ore 18) e domenica 29 (ore 16.30) in due repliche aperte al pubblico. La più famosa commedia fantastica di William Shakespeare torna dopo il successo dello scorso dicembre. Alessandra delle Monache firma coreografia e regia del balletto in un atto su musica di Felix Mendelssohn-Bartholdy. Protagonisti, in questa occasione anche come attori, le giovani stelle della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera diretta da Laura Comi, alcuni elementi del Corpo di Ballo e Giulia Tomaselli (voce recitante). “Rimango fedele all’ironia usata da Shakespeare – spiega Delle Monache – pongo l’accento sul via vai tra l’amore e la sua caricatura, sull’assurdo delle relazioni amorose, sul desiderare proprio chi non ricambia il sentimento. I problemi umani si fondono con il magico mondo degli elfi. Il linguaggio coreografico è quello neoclassico-contemporaneo, pertinente alle qualità degli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera”. Le scene sono di Michele della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti e le luci di Patrizio Maggi. Consulenza musicale di Giuseppe Annese. Lo spettacolo è in collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.