ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Il presidente di Confindustria Campania: turismo escluso da agenda del governo

"Ci ha sorpreso la marginalità riservata al settore del Turismo nell'ambito dell'ampia progettualità dedicata a Industria 4.0, marginalità sancita con l'esclusione del Mibact dalla cabina di regia nazionale".

È quanto afferma il presidente di Confindustria Campania, Costanzo Jannotti Pecci, in una nota indirizzata al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, al ministro dei beni e attività culturali e del turismo Dario Franceschini e al ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda. Nella missiva Confindustria Campania evidenzia come "negli ultimi anni, il turismo" sia sempre "più indicato come uno dei pilastri portanti di una nuova filosofia di sviluppo del territorio e per tale ragione oggi si parla di industria del turismo. Le politiche territoriali, infatti, sono sempre più proiettate verso un approccio integrato di sviluppo degli attrattori culturali e delle imprese del settore del turismo, al fine di pervenire a una filiera integrata dell'ospitalità e dell'accoglienza".

"In molte realtà del Paese - conclude Confindustria - questo settore ha sostenuto nei momenti di crisi più acuta l'attività economica di un'intera regione, come accaduto in Campania che, con i suoi sei siti insigniti del titolo di patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, ha continuato a mantenere il secondo posto in Italia per numero di visitatori a musei e siti archeologici, con le conseguenti positive ricadute economiche sul territorio”

Fonte: Asca news