ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

San Gimignano, crolla un tratto delle mura medievali del borgo

Red

E’ lunga 8 metri ed alta 6 la parte delle mura medievali che cingono il centro storico di San Gimignano dichiarato patrimonio dell’umanità nel 1990 e che martedì pomeriggio sono collassate senza causare danni alle persone.

La struttura delle mura risale al XIII. Il Borgo medievale conosciuto anche come la ‘città delle cento torri’ (ne contava 72) e oggi ne restano 14, a metà strada tra Siena e Firenze, tra le tappe della Francigena, l’antica via dei pellegrini. La cittadina conta poco più di 7mila abitanti, ma accoglie ogni anno circa 3 milioni di turisti.

Pare che la causa del crollo, sia attribuibile al maltempo. A seguito dei sopralluoghi dei vigili del fuoco e dei tecnici comunali sarebbe stato rinvenuto un avvallamento del terreno sovrastante generato dalle piogge dei giorni scorsi. Precedentemente era stato chiuso parte del camminamento lato est, sottostante il tratto delle mura ora crollato. Sul posto, assieme ai tecnici comunali, è intervenuto il sindaco Giacomo Bassi: «Siamo sconvolti per questo evento improvviso» le parole del primo cittadino che ha poi chiesto «alle autorità regionali e nazionali una mano per gestire l'emergenza e per capire le cause del crollo» Immediata la risposta del Mbact tramite il segretario generale Carla di Francesco: «I vertici del Mibact si sono prontamente attivati per verificare l'entità dei danni e sono in costante contatto con il sindaco Bassi e la Soprintendenza belle arti archeologia e paesaggio di Siena, Grosseto e Arezzo per elaborare un progetto di recupero e restauro del manufatto».

Nelle scorse settimane il Comune di San Gimignano aveva intercettato dei fondi europei e pubblicato un bando di gara per l'aggiudicazione dei lavori di sistemazione del camminamento sottostante alla cinta muraria interessata dal crollo. L'aggiudicazione del bando di gara è prevista nei prossimi giorni.