ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Colosseo, il Consiglio di Stato sospende la gara da 45mln per i servizi

RV

Venerdì scorso con l’ordinanza n. 5593/2’17 il Consiglio di stato, accogliendo il ricorso della società D’Uva srl, ha ordinato la sospensione della gara (pubblicata il 15/02/2017) per i servizi di Biglietteria, audioguide e sorveglianza, bandita dalla Consip per conto del Ministero per i Beni Culturali ed il Turismo per i siti del Colosseo, Palatino - Foro romano e Domus Aurea e suddivisa in due lotti; il valore del lotto 1 quello dei servizi di biglietteria ed audioguide, interessato dal ricorso, è di €33.000.000,00. I

n attesa dell’’udienza del merito che è stata fissata al 16 novembre 2017, il Consiglio di Stato, ha annullato la precedente sentenza del Tar del Lazio del 7 giugno 2017, che aveva respinto il ricorso della società D’Uva contro il bando.

Già il 25 maggio con due ordinanze 2214 e 2215 (una per D’Uva e l’altra per Coopculture) il Consiglio di Stato aveva stabilito che: “ Considerato che tali servizi rientrano tra i “servizi per il pubblico” che l’art. 117 del d.lgs. n. 42 del 2004 espressamente riconduce nell’ambito della speciale concessione di servizi, allorché sia scelta, come modalità di gestione, l’attività di valorizzazione indiretta; considerato che l’impropria riconduzione nel perimetro dell’appalto contestato di parte dei servizi in questione non appare tecnicamente esclusa dalla previsione del punto 7.3 del capitolato, laddove afferma che nella fornitura ‘non è compresa la fornitura del contenuto multimediale e culturale di audioguide/videoguide. Accoglie in parte l’appello e, per l’effetto, in riforma dell’ordinanza impugnata, accoglie l’istanza cautelare in primo grado, con esclusione del solo servizio di biglietteria.”. In pratica il Mibact/Consip per proseguire con la gara doveva togliere dal bando i servizi relativi alle audioguide ed alle visite guidate.

Invece la gara prosegue senza rilevanti cambiamenti e Consip sposta al 19/09/2017 il nuovo termine per presentare le offerte da parte dei concorrenti. Consip sospenderà ora la gara comunicando il 6° spostamento dei termini di presentazione delle offerte o manterrà il termine attuale aspettando la decisione del merito a Novembre? Entro una settimana lo sapremo; nel frattempo sono trascorsi 7 mesi dalla pubblicazione del bando e ancora qualche altra contestazione/ricorso è in piedi come il parere di precontenzioso rivolto all’Anac da una impresa italiana ed una francese.