ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Turismo: Il Consiglio del UNWTO indica il georgiano Pololikashvili nuovo segretario generale

Red

Al 105esimo Consiglio Esecutivo dello UNWTO, che si è svolto nei giorni dell’11 e 12 maggio a Madrid sede dell’autorità mondiale del turismo, l’Italia era rappresentata dal Sottosegretario al turismo, Dorina Bianchi. Presenti eccezionalmente 440 delegati, un record mai raggiunto nelle precedenti edizioni.

Nel corso del consesso è stato indicato il nome del successore di Taleb Rifai. “Il segretario generale uscente – ha detto il Sottosegretario – ha avuto il merito di portare il turismo al centro della politica globale, impegnandosi attivamente sui temi della sostenibilità e protezione del patrimonio ambientale e culturale mondiale, sviluppo, equità, riduzione della povertà e promozione della pace. Taleb Rifai ha, inoltre, creato un rapporto con il settore privato assolutamente senza precedenti, generando un circolo virtuoso di cui sta beneficiando tutto il settore”.

“Assieme agli altri 32 Paesi, che fanno parte del collegio esecutivo di rappresentanza dello UNWTO, sarà definito il percorso comune verso i traguardi globali del settore del turismo, della cultura e dello sviluppo dei Paesi. Sono certa che si raccoglierà l’importante eredità lasciata da Rifai. Il mondo può e deve sfruttare la potenza del turismo per realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2020 per lo Sviluppo Sostenibile” ha concluso Dorina Bianchi.

Ed è Zurab Pololikashvili, l’ambasciatore della Georgia in Spagna, che si avvia a essere nominato nuovo segretario dell’Unwto (Organizzazione Mondiale del Turismo). Il Consiglio esecutivo, ha “raccomandato” l’elezione di Pololikashvili, scelta che dovrà essere ratificata dalla 22ª Assemblea generale dell’Unwto in programma a Chendgu in Cina dall’11 al 16 settembre 2017. In seconda posizione il ministro del Turismo dello Zimbabwe , Walter Mzembi, seguito da Dho Yong Shim, ambasciatrice della Sud Corea. Il mandato del nuovo Segretario Generale, inizierà a gennaio 2018 e si protrarrà fino al 2022.

La designazione non è rimasta priva di polemiche, Il sito di informazione turistica spagnolo Preferente.com sottolinea come il prossimo segretario dell’Organizzazione Mondiale del Turismo provenga da un Paese (la Georgia) dove il turismo è quasi del tutto assente. Stessa problematica anche per il suo maggior contendente dello Zimbabwe, Walter Mzembi. Entrambi i Paesi, non brillano certo per la numerosità dei flussi turistici, a differenza di altri contendenti quali la Colombia, il Brasile, la Corea del Sud e le Seychelles.