ricevi qa sulla e-mail: ISCRIVITI
cerca articoli
parole chiave
Dal
Al
Autore

immagine dell'articolo

Colosseo, il Consiglio di Stato sospende la gara per la biglietteria

RV

Dopo il rigetto da parte del Tar della richiesta di sospendere la gara per l’assegnazione dei servizi di biglietteria e vigilanza ( ma anche altre attività come ad esempio le audioguide) dei siti archeologici romani del Colosseo, del Foro Romano-Palatino e della Domus Aurea, credevamo che sarebbe stato ora un percorso in discesa l’iter per il completamento del bando. Il Mibact ha affidato la gestione del bando alla Consip, la spa controllata , come unico azionista, dal Ministero delle Finanze MEF.

Ma non è così. A soli pochi giorni dalla pronuncia del Tar del 26 Aprile, si è espresso il Consiglio di Stato l’11 Maggio; il presidente della quinta sezione di palazzo Spada, Giuseppe Severini, ha firmato il decreto che congela il bando ed ha sospeso la gara.

I ricorsi al Tar e poi al Consiglio di Stato, contestando la formulazione stessa della gara, sono stati attivati, separatamente, da 2 delle aziende che attualmente gestiscono i “servizi aggiuntvi all’interno del Colosseo la Coopculture e D’uva.

La contestata riorganizzazione dei servizi museali al Colosseo dovrà superare, nei prossimi giorni, una serie continua di ostacoli al termine della quale si dovrebbe capire quale sarà il futuro dei ” servizi aggiuntivi” al Colosseo; ma potrebbe influenzare anche l’avvio delle prossime gare?.

Il 25 Maggio il Consiglio di Stato discuterà nel merito la sospensiva concessa; il 7 Giugno conosceremo nel merito la sentenza del Tar (sospensiva rigettata il 26 Aprile) contro la quale non è da escludere un ricorso al Consiglio di Stato.

Ma già lunedì prossimo, il Tar, in seduta collegiale, si esprimerà sulla sospensiva di altri due ricorsi, quelli sull’istituzione stessa del Parco del Colosseo presentati da Comune di Roma e Uil.